Image Alt

Sottotetti

Sottotetto

 

Sottotetto

 

Sottotetto

Coperture, sottotetti e tavelle in cotto, come componente di pregio

Le abitazioni di antica memoria di molte cittadine italiane presentano coperture in tegole e coppi in cotto così come i sottotetti, in cotto anch’essi, a dimostrazione che questo materiale era usato anche nelle vecchie metodiche edilizie.
Nonostante sia trascorso del tempo e le tecniche siano mutate, molti proprietari richiedono ancora coperture del genere, perché il cotto ha pregi che pochi altri materiali possiedono.

Leggi di più…

Per saperne di più sulle coperture per tetti e sottotetti:

 

Sottotetti: tavelloni e tavelle in cotto

I tavelloni e le tavelle sono laterizi particolari che, generalmente realizzati in setti sottili, vengono utilizzati nei sottotetti o per la creazione di arredi fissi interni.

Leggi di più…

Possiamo dividere le tavelle in tavelle in cotto propriamente dette e tavelloni. Qual è la differenza fra tavelle e tavelloni, quindi? Principalmente le misure e l’impiego.
Cos’è e come è fatta una tavella in cotto:

  • le tavelle in cotto sono laterizi forati con uno spessore di 4-6 centimetri;
  • la tavella ha una lunghezza generalmente compresa fra i 40 e i 50 cm, e una larghezza di circa 25 cm;
  • le tavelle vengono utilizzate principalmente per la realizzazione di sottotetti e controsoffitti, ma anche per la gestione dei ponti termici in caso di coperture con lo scopo di isolare termicamente casa;
  • le tavelle vengono talvolta definite pianelle (erroneamente, poiché le pianelle in cotto sono mattonelle classiche).

Le caratteristiche dei tavelloni:

  • i tavelloni sono elementi in cotto che presentano una lunghezza compresa fra 50 e 200 cm;
  • sono laterizi forati, dello spessore di circa 6-8 cm e della larghezza di circa 25 cm;
  • i tavelloni, oltre ad essere impiegati a volte per la realizzazione di sottotetti, sono impiegati per creare strutture orizzontali, tramezzature, arredi fissi interni.
    Le tavelle in cotto sono generalmente a taglio retto. Presentano comunque la possibilità di avere taglio obliquo o a gradino.

Le caratteristiche dei laterizi utilizzati per le coperture

Tegole e coppi prodotti dall’azienda Enrico Palmucci assicurano un benessere abitativo ineccepibile e una perfetta coibentazione.
I manufatti in cotto sono assolutamente privi di sostanze nocive ed hanno il pregio di non perdere le loro qualità nel tempo, anche in caso di condizioni meteorologiche avverse, grazie all’igroscopicità.

Leggi di più…

Infatti, il rischio di condense diminuisce notevolmente perché il cotto assorbe l’umidità atmosferica ed impedisce all’acqua piovana di infiltrarsi nel sottotetto, assicurando un ottimale benessere agli abitanti delle case.
La forma curva, in particolare nei coppi, assicura un defluire continuo dell’acqua piovana e con il trascorrere del tempo, l’estetica rimane inalterata.
Anche l’effetto scenico ha la sua importanza e la ditta Enrico Palmucci si avvale di collaboratori stimati, come tecnici ed architetti che, previo sopralluogo, progettano accuratamente la posa da parte del personale qualificato e ordinano trattamenti appositi per quel determinato tipo di condizioni climatiche del luogo abitativo.
Sebbene coppi e tegole in cotto facciano parte della tradizione italiana, il trattamento dei manufatti dovrà essere diverso in base alla regione, perché il clima di un’abitazione dell’Italia meridionale si differenzia da quello di una dell’Alto Adige, dove la copertura dovrà sopportare anche carichi di neve pesanti nelle stagioni particolarmente rigide.

L’importanza di rivolgersi ad una ditta affermata specializzata nelle lavorazioni del cotto.

È di fondamentale importanza rivolgersi ad una ditta di affermata esperienza e professionalità come quella di Enrico Palmucci che propone elementi in cotto capaci di garantire un elevato standard qualitativo.

Leggi di più…

È la qualità di tegole e coppi, infatti, che deve essere accuratamente monitorata fin dalle primissime fasi di lavorazione.
Il trattamento è basilare, poiché dovranno essere controllate con scrupolo le varie miscele d’argilla, affinché il prodotto finale presenti la dovuta resistenza meccanica e la solidità che spetta ad ogni elemento.
L’azienda in questione si premunisce di raffinare, formare ed essiccare i manufatti fino alla loro cottura nei forni di qualità provvisti di importanti abbattitori dei fumi.
La ditta Enrico Palmucci cerca in ogni modo di rafforzare il proprio impegno verso l’ambiente, rispettandolo, ma nello stesso tempo, realizzando prodotti idonei alle coperture e con un alto grado di gelività, impermeabilità e solidità.

Il sottotetto realizzato in cotto fatto a mano

Il sottotetto classico in cotto fatto a mano e elementi in legno (travature, sostegni) è un must per chi desidera ristrutturare la propria abitazione secondo uno stile antico o per chi desidera donare un’atmosfera suggestiva e accogliente ai propri ambienti. Il sottotetto in cotto e legno è in genere formato dall’incastro di mattoni rettangolari in cotto piuttosto ampi, chiamati tavelle, nell’intelaiatura in legno: uno dei numerosi pregi è quello costituito dal fatto che un simile sottotetto migliora l’acustica e elimina i rimbombi delle stanze.

Ecco alcune immagine relative ai sottotetti realizzati dalla Fornace Palmucci:

– Archi in cotto rosso
– Sottotetto ad archi
– Sottotetto chiaro in cotto
– Sottotetto in cotto chiaro
– Sottotetto in cotto e travi
– Sottotetto in cotto rosato
– Sottotetto rosato
– Sottotetto rosso